fotocopiatrice costo copia

Come calcolare il costo copia di una fotocopiatrice.

Acquistare una fotocopiatrice porta necessariamente a una spesa che spesso, erroneamente, viene valutata solo per il costo del Fotocopiatore e non ad esempio per il suo costo copia (Sul sito elsipiemonte.it potete approfondire l’argomento).

Da quando si utilizzano le fotocopiatrici, le principali caratteristiche di queste macchine sono molto cambiate, così come sono cambiate le funzioni e le modalità di utilizzo.

Dalle poche stampe a settimana, oggi in molti uffici si producono anche centinaia di stampe al giorno. Proprio di questi valori si deve tenere conto quando si effettua la spesa per una nuova fotocopiatrice. Si deve, quindi, andare oltre il costo della macchina stessa e valutare quello che viene definito il costo copia. Può accadere, infatti, di acquistare una fotocopiatrice molto conveniente, ma che poi si rivela avere un costo copia così eccessivo da vanificare in poco tempo il risparmio iniziale realizzato con l’acquisto. Al contrario, molte delle macchine di ultima generazione, come ad esempio le laser e le multifunzione, pur avendo dei costi iniziali maggiori, si possono rivelare molto convenienti sui costi copia. Inoltre, l’acquisto di una fotocopiatrice in bianco e nero o a colori porta necessariamente ad una variazione del costo copia per cui è importante prendere in considerazione tutti i differenti parametri si si vuole ottenere un valore realmente indicativo e realistico della spesa che produce una fotocopiatrice non solo al momento dell’acquisto, ma anche ogni volta che viene utilizzata.

I parametri che bisogna tenere in considerazione per valutare un costo copia sono diversi e, in particolare, riguardano per prima cosa il costo della macchina, poi il costo del toner e dell’eventuale tamburo di stampa e il numero medio di stampe al mese, da stimare in base a precedenti valutazioni.
In particolare, va poi considerata la vita media di una stampante che naturalmente varia a seconda dell’uso che se ne fa e delle modalità di conservazione. In linea di massima, si può considerare una vita media di quattro anni. Considerare il fattore vita della fotocopiatrice è fondamentale per poter calcolare il costo copia totale. Molto spesso, erroneamente, si fa coincidere il costo copia solo con la spesa legata al toner. Si tratta di un’approssimazione vera e propria: il costo copia del toner è fondamentale quando si deve scegliere un toner da cambiare ed è quindi importanti avere informazioni sul rapporto tra costo e capacità del toner, ossia sul numero di stampe che esso permette. Naturalmente, è importante considerare che la capacità del toner è indicativa e, solitamente, viene stimata considerando stampe di testi standard. Va da sé che se si rende necessario fotocopiare esclusivamente pagine con figure molto scure o con poco testo, il toner potrà durare di meno o di più rispetto a quanto dichiarato. In ogni caso, rimanendo sui costi del toner, un buon valore del costo copia è quello che si aggira intorno ai 0.005 euro. Si tratta di un costo calcolato per il solo nero e che, naturalmente, è stimato utilizzando un toner ad elevata capacità. Più elevata è la capacità di un toner, infatti, più basso sarà il valore del costo copia.

Ma torniamo al calcolo del costo copia di una fotocopiatrice. Come già accennato, per avere un valore più preciso possibile di questo parametro è necessario prendere in considerazione non solo il toner, ma anche il numero di stampe medie, l’intervallo di tempo corrispondente alla vita media della fotocopiatrice e il prezzo iniziale. In questo caso, si potrà avere un costo copia, applicando un semplice calcolo matematico. Va infatti considerato il costo della fotocopiatrice che va diviso per il numero di stampe al mese per un totale di mesi pari alla vita stimata della fotocopiatrice.

A questo valore va aggiunto il costo copia del toner, ossia il costo del toner diviso il numero di stampe che assicura. Naturalmente, per quanto il valore del costo copia rappresenta l’indicatore più preciso per comprendere la convenienza di una fotocopiatrice, è sempre bene considerare anche il numero di copie che si fa in un mese per poter valutare il giusto compromesso tra i diversi parametri di qualità e quantità offerti dai vari modelli di macchine fotocopiatrici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *