La qualità delle cucine Febal a Firenze

Il punto vendita Febal Casa situato a Figline e Incise Valdarno nei pressi di Firenze è il riferimento per chi desidera arredare la propria casa, soprattutto in fatto di cucina, uno degli ambienti più caldi e personali della cultura italiana.

Attraverso la visione del sito Cucine Firenze il cliente può visitare virtualmente lo spazio espositivo del negozio, prima di toccare con mano tutti i mobili e le soluzioni proposte: Febal Casa dà la possibilità non solo di fruire fisicamente dei prodotti mediante lo showroom, ma anche di progettare la cucina ex novo grazie all’assistenza architettonica completamente gratuita offerta dai grafici dello staff.

Le cucine Febal sono caratterizzate dall’estrema qualità di tutti i suoi componenti garantita da un’azienda leader del settore dell’arredamento: dalla progettazione alla realizzazione sono scelti i materiali di pregio, le giuste combinazioni personali ma anche le strategie migliori per fruire fisicamente la cucina con comfort e benessere.

Qualità delle cucine Febal nei materiali

Noce, legno massello, ciliegio, pioppo, frassino, castagno, rovere e acero sono tra le varie tipologie di legno utilizzate nella produzione delle cucine Febal, tutti materiali che conferiscono robustezza, resistenza e bellezza in un solo tocco: il legno è la soluzione migliore per chi ama circondarsi di una cucina dallo spirito classico e tradizionale che ricorda le case in campagna di una volta.

Per chi ama uno stile più moderno il negozio propone cucine industriali realizzate in altrettanti materiali sicuri e di qualità come l’acciaio, il titanio e tutte le declinazioni delle varie resine, robuste, resistenti e facili da pulire.

Qualità funzionale delle cucine Febal

La qualità di una cucina non si valuta solamente dai materiali impiegati ma anche dall’impatto sulla vita di tutti i giorni e dalla fruibilità sicura del mobile: a questo riguardo, nel sito www.cucine-firenze.it il cliente trova svariate strategie per realizzare la propria cucina componibile ottimizzando spazio e risorse.

Una cucina di qualità deve essere prima di tutto ergonomica configurando i moduli per riempire lo spazio secondo l’altezza della persona, in modo da non generare mal di schiena e difficoltà; a questo fine il piano di cottura deve essere assettato in armonia con l’individuo.

Per agevolare la vista i cassetti devono essere ad estrazione totale e organizzati in scomparti per trovare a primo occhio gli utensili; per ottimizzare lo spazio, una cucina di qualità deve avere ante a soffietto, a scomparsa, a vela e piani di lavoro estraibili, prese elettriche all’interno del mobile che garantiscono anche una maggiore sicurezza per i bambini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *