Cos’è il Microcredito 5 Stelle e come Funziona

Che cosa si intende per Microcredito 5 Stelle e quali sono i requisiti, nonché le opinioni, in merito? Il Microcredito 5 Stelle 2018 potrebbe rivelarsi la soluzione ideale rapportata all’apertura o al rilancio delle attività imprenditoriali, senza discriminazioni di settore. Attraverso questo articolo specifico ci occuperemo di approfondire tutte le caratteristiche alla base del Microcredito 5 Stelle, soffermandoci successivamente sulle opinioni e sui requisiti necessari alla presentazione della domanda.

Come Funziona

Il Microfinanziamento 5 Stelle consiste in uno strumento elaborato e messo a disposizione di una specifica clientela dal Movimento politico dei 5 Stelle, vicepremier al Governo attuale, rapportato quindi all’anno 2018 in corso. Tale Microfinanziamento si riferisce agli impreditori sprovvisti della somma capitale necessaria al rilancio o all’avviamento di un’impresa all’interno di un settore.

Il Microcredito 5 Stelle, come ci viene ricordato da SimulazionePrestito.net è regolamentato dal decreto del Ministero dello Sviluppo Economico, meglio noto come MISE, reso esecutivo il 18 marzo 2018 in abbinamento al precedente decreto 176/2014, al fine di finanziarie i piccoli e medi imprenditori sulle base delle progettazioni finalizzate allo sviluppo della propria azienda. Come da intuizione le grandi imprese in questo caso non potranno avvalersi del Microfinanziamento.

Le somme erogate attraverso il Microfinanziamento 5 Stelle andranno quindi a sostenere le varie esigenze imprenditoriali, erogando denaro nei confronti degli imprenditori, frutto dei 14 milioni di euro restituiti dal movimento politico come leggibile anche all’interno del volantino presente all’indirizzo web ufficiale del Movimento 5 Stelle.

L’importo massimo per l’erogazione del Microfinanziamento 5 Stelle prevede un tetto massimo fissato a 25 mila euro, per un massimo a 35 mila euro in alcuni rari casi, rapportati alle aziende già avviate, alle innovazioni e ai servizi di start up. Insieme al Microfinanziamento 5 Stelle l’imprenditore potrà avvalersi di diversi servizi quali l’assistenza e il monitoraggio a supporto delle attività delle imprese.

Benefici

Tali benefit risultano odiernamente utili soprattutto per gli imprenditori alle prime armi in relazione alla gestione e all’avvio della propria attività all’interno del mercato. Le domande di assistenza e monitoraggio dovranno essere inoltre al sito web del Ministero dello Sviluppo Economico. Gli imprenditori interessati a tale formula di finanziamento dovranno compilare gli appositi moduli presenti all’interno del sito web del Movimento 5 Stelle, inviando il tutto al Ministero dello Sviluppo Economico per l’attesa della risposta.

Dal 27 maggio 2018 inoltre, il Ministero dello Sviluppo Economico, ha previsto la possibilità di procedere alla prenotazione online al sito fondidigaranzia per la presentazione del proprio progetto imprenditoriale. Disponibile online si trova anche una lista aggiornata dei vari enti finanziatori, visualizzando anche banche ed istituti di credito, i servizi offerti all’interno del territorio italiano e il tasso annuo TAEG.

Le banche che hanno deciso di supportare il Microfinanziamento 5 Stelle prevedono inoltre un supporto dedicato allo sviluppo del progetto imprenditoriale, un supporto alle tecniche di amministrazione d’impresa, un supporto relativo alle tecnologie affiancabili all’avanzamento e al progresso dell’impresa, un supporto sul mercato, sulla gestione dei prezzi di vendita, le questioni fiscali, l’inserimento all’interno del mondo del lavoro.

Tra gli enti bancari convenzionati con tale Microfinanziamento si trovano UniCredit, Banca Intesa San Paolo, mentre in sede odierna le opinioni a riguardo si dimostrano particolarmente positive.

Vota questo post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *