Come avere cura dei propri prodotti in argento

L’argento, al pari dell’oro è un metallo prezioso e come tale necessita di cura e manutenzione costante.

I prodotti in argento, in generale, sono soggetti ad un lento processo di ossidazione che nel tempo li porta ad assumere una colorazione più scura. Rispetto agli articoli in oro dunque richiedono molta più attenzione.

In commercio esistono svariati prodotti specifici per la pulizia dell’argento come gli articoli presenti sul sito di Franceschini nell’apposita sezione dello shop dedicata ai prodotti per la pulizia dell’argento. Esistono svariati prodotti differenti tra loro. Sono molto diffusi i prodotti per la pulizia dell’argento venduti sotto-forma di spray o creme. Queste ultime necessitano di articoli accessori per essere utilizzate al meglio come cotone, guanti per proteggere le mani ed un panno morbido che servirà per la lucidatura.

Procedete in questo modo:

Versate la crema sul cotone ed iniziate a strofinarlo sull’articolo in argento. Noterete che il cotone assumerà una colorazione molto scura. Ciò significa che il prodotto sta assorbendo l’ossidazione dell’argento. Fatto ciò, eliminate con un batuffolo di cotone gli eventuali residui di crema. Infine, grazie al panno morbido, lucidate i prodotti in argento cercando di seguire il medesimo verso utilizzato per applicare la crema.

Invece, i prodotti in spray sono più pratici ma meno efficaci. In questo caso basterà spruzzare il prodotto sull’argento, risciacquare con acqua tiepida e lucidare con il panno morbido.

Oltre ai prodotti per la cura dell’argento reperibili in commercio è possibile anche ricorrere a rimedi facilmente praticabili in casa.

Ecco di seguito alcuni consigli casalinghi, pratici, efficaci e molto semplici da mettere in pratica se desiderate conservare al meglio qualsiasi tipologia di prodotti in argento:

  • Acqua calda, sale e carta alluminio: il primo rimedio da citare prevede l’immersione degli oggetti in argento all’interno di un recipiente ricoperto di carta alluminio e contente acqua calda ed un cucchiaio di sale grosso. L’argenta va lasciato in immersione fino a che non schiarisce e non svaniscono gli effetti dell’ossidazione. Se non dovesse bastare una sola immersione è possibile ripete l’operazione più volte. Una volta raggiunto il risultato sperato è buona regola pulire gli oggetti con del sapone;
  • Anche applicare del dentifricio (semplice a pasta bianca) sui prodotti in argento può risultare un’operazione molto utile per rimuovere l’ossidazione. Dopo l’applicazione lavate l’oggetto con acqua calda per rimuovere eventuali residui di dentifricio;
  • Ulteriore rimedio contro l’ossidazione dell’argento è rappresentato dal bicarbonato. Basterà strofinarlo con l’ausilio di un panno umido o a secco. In entrambi i casi sarà poi necessario lucidare l’argento con un panno morbido. In alternativa potrete immergere l’argento in acqua calda (portata a bollitura) in aggiunta a bicarbonato oppure sapone di Marsiglia.

A prescindere dal rimedio che applicherete, ricordate che la pulizia degli oggetti in argento va effettuato costantemente durante l’anno, soprattutto se l’ambiente in cui sono conservati gli risulta essere particolarmente caldo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *