La gestione del materiale: la logistica di picking.

La logistica di picking, detta anche Pick & Pack( http://www.logisticamilanese.com/servizi/pick-and-pack/ ), è un’attività fondamentale nell’ambito della logistica del magazzino e nella distribuzione di beni al dettaglio.

Il termine significa letteralmente “selezionare” e nella pratica riguarda il prelievo, il coordinamento e la movimentazione di merce dalle piccole alle grandi quantità.

Sviluppare correttamente la preparazione degli ordini incide non solo sull’efficienza del magazzino, ma anche sul servizio che offrite ai vostri clienti; il picking rappresenta un’importante leva per la competitività del vostro business, soprattutto oggi, dove la scelta di un prodotto è sempre più influenzata dal servizio che offrite.

Salvo casi straordinari, qualità e prezzo sono spesso allineati, per cui ciò che fa realmente la differenza sono le prestazioni del vostro magazzino: disponibilità del prodotto, velocità di reperimento, precisione nella consegna.

I picking è uno dei punti fondamentali quando si decide di attivare o rigenerare la gestione della logistica del proprio magazzino, in quanto rappresenta il primo step.

Volendo sintetizzare in macro aree l’intero processo di gestione del magazzino, infatti, potremmo suddividerlo in 4 fasi:

1 – Picking

2 – Imballaggio e confezionamento merce

3 – Conservazione e stoccaggio merce

4 – Consegna e distribuzione merce

L’attività di picking è declinabile su numerosi settori industriali, in quanto, se effettuata consapevolmente, facilita in maniera imponente l’organizzazione del vostro magazzino, rendendo i prodotti immediatamente conteggiabili e reperibili.

Affinché ciò accada, neanche a dirlo, la tecnologia offre un grande aiuto, indipendentemente dalla modalità di picking scelta:

  • per quanto riguarda la comunicazione tra il personale, attraverso sistemi di voice picking e pick/put ti light, che hanno rafforzato l’ultima tendenza di magazzini sempre più “papaerless” ;
  • per quanto riguarda la movimentazione, con magazzini sempre più automatizzati che utilizzano piani traslanti, traslatori abbinati a baie di picking performanti e sorter;
  • per quando riguarda la progettazione, specialmente in ambito di picking manuale, con lo sviluppo di scaffalature appositamente studiate (scaffalature a gravità, ad esempio) e l’utilizzo di carrelli commissionatori più performanti e sicuri per chi li utilizza;
  • per quanto riguarda la gestione, grazie a software di gestione operativa (WMS) che permettono di ottimizzare tempi e costi di preparazione degli ordini, senza per questo perdere qualità nell’organizzazione di prelievo della merce.

 

Un’efficace attività di picking, quindi, non ha effetti solamente “sull’ordine” del vostro magazzino ma può condizionare in maniera importante la produttività e l’efficienza del vostro business. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *